Epilazione progressiva permanente: Cosa c’è da sapere?

Dal 1 gennaio 2020 aumentano gli strumenti e i servizi a disposizione di chi desidera avere una pelle liscia e libera dai peli.

Parte ufficialmente il metodo “SILKY SKIN- pelle liscia sempre”, il metodo dedicato alle nostre ospiti che si affidano a noi per il secondo servizio più richiesto: LA DEPILAZIONE”.

“SILKY SKIN” – pelle liscia, sempre – è un metodo in cui classicità e innovazione si uniscono per garantire un risultato efficace al 100%  senza trascurare aspetti fondamentali come comfort e sicurezza.

Iniziato nel 2018 con l’inserimento di rituali, di resine particolari e accortezze per chi sceglie l’approccio tradizionale  della cera, “Silky Skin” è finalmente completo grazie all’inserimento della tecnologia laser per l’eliminazione progressiva dei peli superflui. Questa implementazione nasce dalle richieste ricevute in questi anni dalle donne che ci hanno scelto. Mamme, figlie e giovani donne con un unico desiderio: ottimizzare il tempo che dedicano alle cure estetiche di base.

Da addetta del settore ero consapevole che l’inserimento di una tecnologia di questo tipo, seppur molto richiesta, sarebbe stata molto articolata e non banale. Mai avrei immaginato che avrei impiegato quasi due anni per documentarmi, studiare, testare e ricercare le soluzioni più efficaci per poter erogare il miglior servizio possibile.

Per questo ho deciso di raccogliere in questo articolo “bellezza” le informazioni FONDAMENTALI che devi conoscere se decidi di fare questo investimento per la tua bellezza e il tuo benessere.

Perchè? Perché su internet fioccano slogan che puntano tutto sul prezzo spostando di fatto l’attenzione verso quello che è il vero obiettivo principale di questa opzione tecnologica che aiuta le donne non solo a LIBERARSI DI UN’INCOMBENZA ma anche a risparmiare tempo, migliorare la propria estetica e, in alcuni casi, eliminare il disagio creato dalla presenza di peli superflui!

Perché per fare business si trova in giro qualunque cosa: macchinari da pochi € che non fanno assolutamente nulla, corsi di 3 ore per abilitare all’utilizzo della macchina persone senza la qualifica idonea a farlo, protocolli senza senso (fare la ceretta prima del laser è stata la cosa più insensata che ho sentito!) . Ho anche ascoltato testimonianze  a cui non volevo credere: “colleghe” che ammettevano di aver “rubato” i soldi alle clienti perché consapevoli di non fare il servizio nel modo corretto.  Insomma la giungla vera!

Sei pronta a saperne di più?

— INFORMAZIONE NUMERO 1

Medico o Estetista?

Molte persone pensano che il medico faccia ottenere più risultati perché la tecnologia utilizzata è più potente. Questo è ciò che credevo anche io fino a qualche anno fa.  Per questo alla domanda frequente “C’è differenza tra il laser del medico e quello dell’estetista?“ rispondevo sinceramente: “si, assolutamente!”

MA, e questa è una cosa appresa nel tempo confrontandomi anche con i medici stessi, ho capito che è una differenza in termine di potenza ma non in termini di risultati. Con la macchina giusta, la potenza ammessa in ambito estetico (se usata correttamente) è più che sufficiente per raggiungere i risultati prefissati.

La potenza maggiore di cui dispongono i medici è dovuta al fatto che in campo medico gli stessi macchinari vengono usati anche per altri tipi di applicazione non consentiti alle estetiste (es. fotoringiovanimento e  macchie).

— INFORMAZIONE NUMERO 2

Quante sedute servono?

E’ impossibile determinare a priori il numero di sedute necessarie quando si parla di epilazione progressiva permanente.

Questa è una premessa fondamentale! Il parametro di riferimento non è il numero di sedute ma il tempo. Il pelo va trattato per un periodo di tempo che segue il suo ciclo di vita.

Per questo è corretto parlare di progetto epilatorio!

L’epilazione permanente è un vero e proprio progetto : se decidi di intraprenderlo devi essere consapevole che il prezzo finale non è divisibile per un singolo trattamento ma è la risultanza di una SOLUZIONE al tuo specifico problema e al relativo servizio che deve essere sicuro ed impeccabile. Solo in alcuni casi, di fronte a delle casistiche ben precise,  è possibile parlare di sedute.

Cercherò di spiegarti in maniera semplice il perché!

ll pelo ha una struttura che è fisiologicamente attiva, ovvero cresce sempre (anche se tu lo rimuovi con rasoi, cerette e pinzette)  quando il “terreno” su cui nasce è fertile.

L’energia luminosa emanata dai sistemi laser colpisce in modo selettivo il pigmento del pelo che a sua volta, attraverso il calore che la luce emana, danneggia e distrugge la struttura del pelo e il punto esatto del terreno su cui esso è ancorato.

Questo processo si chiama “fototermolisi selettiva” e se per scriverlo io e leggerlo tu sono stati necessari minuti e secondi, all’atto pratico richiede dei millisecondi. Insomma è più veloce farlo che dirlo.

I peli fisiologicamente attivi su tutto il corpo sono 5 milioni. Alcuni sono dormienti, altri sono attivi e non tutti sono agganciati al “terreno” nello stesso momento. Non è detto che quando viene emanata la luce tutti i peli sono nella fase esatta in cui il calore emanato dalla luce ne distrugge la struttura e la sede di ancoraggio.

Ci sono fattori come la tua cascata ormonale, medicinali e eventuali trattamenti già fatti in passato che determinano la velocità (o la lentezza) di nascita di ogni nuovo pelo e quindi del suo ancoraggio al terreno.

Quanto dura un progetto?

La durata di un progetto varia da viso a corpo.

Le prove di applicazione hanno dimostrato che mediamente c’è una finestra temporale  entro cui i trattamenti effettuati con sistemi laser ( di un certo tipo!) hanno efficacia. Si parla di un tempo medio di 12 mesi per il viso e di 18/24 mesi per il corpo entro cui tutti i peli fisiologicamente attivi prima o poi si agganciano al “terreno” e vengono colpiti dalla luce. Bisognerà attendere un determinato periodo per capire chi sono i “morti e i feriti” per impostare una nuova seduta e nuovi parametri di lavoro.

Significa che come la ceretta bisogna vedersi tutti i mesi? Nella stragrande maggioranza dei casi no! Altrimenti significherebbe fare una ceretta solo più costosa. Il progetto epilatorio prevede il monitoraggio dell’andamento del lavoro svolto per determinare i vari appuntamenti.

— INFORMAZIONE NUMERO 3

l’importanza di un check personalizzato!

Non tutti possono iniziare il proprio progetto con la tecnologia laser! Ci sono donne che avranno caratteristiche pilifere tali per cui  dovranno optare per sistemi differenti come resine ed elettrocoaugulazione!

Una consulenza iniziale è fondamentale per determinare chi può iniziare e portare  a termine il proprio progetto con il laser!

Il primo incontro di consulenza serve a raccogliere le informazioni  specifiche sui tuoi “peli”. Tutte queste informazioni servono per inquadrare il contesto della tua problematica. L’ausilio di strumenti che permettono di vedere dimensioni, numero, colore, densità dei tuoi peli e tipologia di pelle che hai possono essere molto utili.

La consulenza permetterà di stabilire i parametri specifici per te in modo da elaborare e consigliarti il programma personalizzato (io definisco questo passaggio “parlare con la macchina per indicarle chi deve colpire!”) e valutare insieme quale è il momento migliore per partire ( come già scritto  le sedute andranno fatte quando i peli sono nella fase corretta). Le sedute dovrai farle quando i peli sono nella fase corretta.

Infine un piccolo test di prova direttamente sulla zona che vuoi trattare, in modo che tu possa provare sin da subito il trattamento e le sensazioni che si provano.

— INFORMAZIONE NUMERO 4

Facciamo squadra!

Il compito di noi estetiste è quello di lavorare salvaguardando la tua pelle.

La consulenza personalizzata permette di stabilire anche lo stato di salute della pelle ed il suo grado di secchezza e disidratazione.

Utilizzare un’energia potente come quella erogata dal laser su una pelle secca come quella della foto potrebbe voler dire scottarla. Per questo non è possibile iniziare un percorso di epilazione permanente o effettuare il trattamento programmato su una pelle particolarmente secca o disidratata. Questo è un aspetto spesso trascurato dagli operatori e che difficilmente viene spiegato correttamente. E’ invece qualcosa di fondamentale su cui non si può fare nessuna deroga perché è serio il rischio di  scottarti e danneggiare la pelle

Se sei davvero intenzionata a risolvere una volta per tutte i tuoi problemi di peli è basilare la tua collaborazione attiva.

Per raggiungere il risultato che vuoi dovrai abbinare delle attenzioni specifiche con prodotti specifici prima e dopo la seduta per riequilibrare e normalizzare la struttura della pelle in modo da garantire una penetrazione perfetta della luce e una corretta conduzione del calore dritto alla meta evitando il fenomeno della rifrazione ( la luce non penetra ma anzi viene riflessa perché la pelle ispessita fa da specchio)

— INFORMAZIONE NUMERO 5

Con i peli è meglio!

Ovvero, perché non devi radere tu i peli prima della tua seduta.

Raderti a casa prima della seduta è uno degli errori più comuni ma anche più gravi che si possono commettere e che possono non farti ottenere risultati.

Se ti viene chiesto ( soprattutto all’inizio del tuo progetto)vuol dire che chi lavora su di te ( e per te) lo fa in modo standardizzato.

Per far arrivare la temperatura corretta (80 gradi circa) alla sede del pelo che deve essere distrutta, tenendo conto che il pelo stesso fa da conduttore al calore, è necessario impostare il laser con dei parametri ben precisi tenendo conto di 3 fattori indispensabili:

  • densità pilifera, ovvero quanti peli sono presenti nella zona da trattare,
  • colore del pelo
  • spessore del pelo.

Senza la visione e la valutazione di questi 3 indicatori è impossibile tarare la macchina in modo corretto. E se l’energia erogata non è corretta possono manifestarsi episodi spiacevoli come la ricrescita dei peli. E questo generalmente avviene quando si utilizzano parametri standard e la seduta non viene personalizzata .

Viene da se che l’abilità e l’esperienza dell’operatore sono importanti tanto quanto la tecnologia utilizzata.

— INFORMAZIONE NUMERO 6

Segui le istruzioni che ti vengono date!

Dopo la seduta attieniti scrupolosamente alle istruzioni che ti vengono date e non fare di testa tua circa l’utilizzo di rasoi, creme depilatorie, cerette e pinzette.

Se hai bisogno di accorciare i peli perchè sei a metà tra una seduta e l’altra o perchè hai avuto un invito improvviso….raditi con la lametta ( mai avrei pensato di scriverlo!) ma non usare mai sistemi alternativi.

Primo perché togliendo il bulbo è probabile che al tuo appuntamento di fotoepilazione questo non è ancora ricresciuto e quindi non lo si può colpire. In questo modo i tempi si allungano a dismisura.

 Secondo, se utilizzi creme depilatorie, c’è la possibilità che siano fotosensibilizzanti, cioè che creino macchie alla pelle, e quindi puoi danneggiare non solo l’uniformità della pelle, ma anche il risultato delle sedute.

Terzo, perchè un sistema integrato funziona se sposi interamente il progetto. Ogni fase è studiata per farti avere il massimo dando minor disguidi possibili. Usare altri sistemi purtroppo non è ASSOLUTAMENTE la via corretta per fare il lavoro in modo veloce, sicuro e soprattutto duraturo. Accorcia i peli solo occasionalmente e solo quando è necessario e ricordati : “ I migliori risultati li hanno ottenuti le persone che non hanno mia toccato i loro peli tra una seduta e l’altra.”

— INFORMAZIONE NUMERO 7

Il laser è doloroso?

I macchinari di ultima generazione garantiscono comfort e sicurezza. Tuttavia è normale avvertire per frazioni di secondi una leggera sensazione di calore (la luce si trasforma in energia, l’energia in calore)  ma dolore vero e proprio no. Se avverti “dolore” potrebbe essere dovuto a una pelle troppo secca, una potenza tarata male o (peggiore delle ipotesi) un sistema di raffreddamento della macchina non adeguato. In ogni caso è buona norma far provare la sensazione direttamente sulla pelle in sede di consulenza.

E ora parliamo di risultati….

— INFORMAZIONE NUMERO 8

“Non sei un delfino… la glabrità definitiva è impossibile!”

Questa definizione l’ho presa in prestito da una delle insegnanti che ho incontrato nel mio cammino (e che tuttora tempesto di domande!).

La chiamano “la signora del pelo” perché è la persona che sa davvero tutto su quest’argomento ed è la frase che usa per ribadire il concetto che la natura non ci ha fatto per essere glabre.

Siamo mammiferi dotati di peli,  ognuno con funzione specifica.

Le condizioni di vita attuali ci hanno permesso di non aver bisogno della maggior parte di loro ma ci sono due dati che vanno tenuti in considerazione:

1) Nel corpo abbiamo circa 5 milioni di peli (1 milione solo sulla testa). Alcuni sono attivi altri sono dormienti. Quello che potrai fare è lavorare ed avere risultati sui peli attivi ed espressi (che nascono crescono cadono e rinascono etc…) . Un giorno, magari molto lontano, potresti ritrovarti dei peli dove magari non li hai avuti. Non è detto che accada ma può succedere e non sarà colpa di nessuno!!

2) Sul corpo della stessa persona ci sono diversi tipi di peli. Alcuni possono essere trattati, altri no! Un esempio? quella particolare peluria tipica dei neonati che si chiama VELLO. Non la puoi trattare perché non ha pigmento (e quindi non viene letta dalla luce) . Questo è il motivo per cui non saremo mai totalmente glabre (e quindi sguiscianti come le anguille!)

— INFORMAZIONE NUMERO 9

“risultato definitivo” è un termine usato impropriamente!

Su questo aspetto ci deve essere trasparenza e sincerità!

Per determinare quale è il miglior risultato che puoi raggiungere è necessario lo step fondamentale di consulenza di cui ti ho già parlato.

Ma è bene chiarire che si lavora sui peli attivi e pigmentati di zone ben precise che tu scegli!  Solo sulle zone trattate puoi avere risultati in modo progressivo nei tempi concordati. Significa che alla fine del progetto ( 12/18/24 mesi) tra il 70% e il 95% dei peli superflui manifesti e trattati nelle aree scelte non ricrescono. Se poi qualche pelo dormiente della zona si sveglia e si manifesta ….non sarà colpa di nessuno e non dovrai ricominciare tutto dall’inizio. Anzi,  la tua consulente avrà già studiato per te una soluzione efficace.

— Informazione numero 10

Scegli chi ti da più garanzie possibili

Se ti ho fatto venir voglia di approfondire questa possibilità estetica cerca le informazioni e chi ti mette nero su bianco tutti e 4 questi 4 PRINCIPI.

  • Studio e analisi del tuo caso specifico PRIMA di effettuare qualsiasi trattamento. Perché la vera efficacia parte da qui.
  • Percorso specifico e personalizzato. Ogni donna ha un tipo di problematica differente. Tipologia di peli, quantità, zone, pelle, storia medica, stile di vita, abitudini… è quindi impossibile anche solo pensare di agire con tutte allo stesso modo e ottenere risultati.
  • Un macchinario di ultima generazione tra i più potenti e sicuri attualmente sul mercato, grazie al quale ogni seduta per te sarà veloce, confortevole, priva di rischi e soprattutto efficace
  • Personale ultra qualificato perché questi macchianari sono delle ferrari e bisogna avere la patente per guidarle!

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Professioniste dell’estetica e del benessere del Mommy’s Beauty Lounge ti terranno sempre aggiornata sulle novità e i consigli più utili per te! La bellezza non può attendere!
Inserisci la tua e-mail per ricevere GRATIS tutti i nuovi approfondimenti targati Mommy’s.

rivista mommy's institute