Mamma impara a darti tempo!

In queste settimane estive mi imbatto sempre più spesso nei post di gruppi social di mamme che parlano di una perenne insoddisfazione verso la propria immagine.

“Per me niente mare…anche quest’anno”

” Ogni giorno vorrei scomparissero tutti gli specchi per non dovermi più guardare”

“Mi sento come se fossi nel corpo di un’altra persona”

“Vado al mare e mi vergogno”

E’ innegabile che l’aspetto fisico che cambia è una delle paure più ricorrenti, soprattutto nelle primipare:

“prima la trasformazione, dopo la paura di non vincere la battaglia per ritornare come si era, quasi a voler recuperare la propria persona insieme alla propria personalità per potersi dire:  < sono sempre io!> ” (dott.ssa D’Oriano)

 

 E’ vero! Noi mamme con la gravidanza , con il miracolo della vita,  abbiamo accettato passivamente chili in più, grasso, smagliature ed emorroidi. In 9 mesi abbiamo fatto crescere  un altro essere umano.UN ALTRO ESSERE UMANO

Lo abbiamo accettato,  e questo non vuol dire che faccia piacere, ma perchè vergognarsi?

Ognuna di noi ha, o ha avuto, un modo tutto suo per “vincere la propria battaglia”.

Ci sono le donne famose che il periodo del post parto lo hanno trascorso in un paradiso terrestre con mille attenzioni o rinchiudendosi in una spa ( come se per sistemare 9 mesi di cambiamenti bastassero 5 giorni di programmi serrati di remise en forme fatti di flebo di vitamine, batteria di massaggi e di macchinari alternati a sessioni di allenamento con personal trainer). E poi ci sono le donne che hanno fatto persino fatica a ritagliarsi il tempo per farsi una doccia da sola senza mille interruzioni!

Ci sono donne comuni che si sono sentite bene nei loro corpi indipendentemente da come apparivano ( avete vinto!) e altre a cui sinceramente non interessava niente della questione “immagine” (avete vinto anche voi!).

Ci sono poi mamme per cui è stato addirittura coniato un termine:  il “mom bod alert”.

Come sempre gli americani sono arrivati addirittura a coniare un termine per descrivere l’aspetto fisico di una mamma dopo il parto: Mom Bod è il diminutivo di Mom Body e sta ad indicare un’immagine femminile poco sensuale di una donna troppo occupata per dedicarsi attenzioni .

Quando a questa dicitura viene associato l’aggettivo “ALERT“ si vuole richiamare l’attenzione sul fatto che la mamma sta sviluppando una sorta di avversione verso la propria immagine riflessa nello specchio.

Sempre in America per supportare le mamme è nato un movimento di personaggi famosi che, al grido di “bodypositive”, invitano le donne ad accettarsi perché, a detta loro, “non esistono solo corpi perfetti e donne che si rimettono in forma in tempi record”.

In Inghilterra ha spopolato la campagna pubblicitaria che accende i riflettori sul corpo delle neomamme. Si chiama “BODY PROUD MOMS” e il valore aggiunto, rispetto a quella americana, è che le donne testimonials immortalate nelle fotografie sono donne comuni come me e te… donne che si vergognavano del loro corpo e si sentivano “devastate” da questa non accettazione.

Il mom body alert esiste anche qui da noi. E le mamme colpite le riconosci: sono quelle che stanno al mare coperte con lo scafandro anche a 40°, sono le mamme che si vergognano della pancia prominente, che nasconde in alcuni casi un problema serio, e viene mortificata ogni volta che un’ estranea chiede se è in arrivo un altro bimbo. E’ una mamma che vive l’intimità a luci spente. E’ una mamma che dietro ad un profilo social si descrive nei modi più impensabili.

Queste mamme  hanno un’esigenza vera a cui bisogna dire in modo univoco che ci sono dei meccanismi , degli ingranaggi che devono essere rimessi lentamente in moto. E a cui bisogna chiarire che SERVE TEMPO!

Se ti ritrovi in queste parole voglio indicarti il punto zero da cui partire: LA TUA PELLE.

Non considerarla solo un involucro: è un organo a tutti gli effetti ( a dire il vero è il più esteso e ricopre l’80% del corpo) che merita attenzioni e riguardi di tutto rispetto

 


Per ricevere a casa GRATIS il Beauty Magazine N.8 e i numeri successivi compila e invia il form in fondo all’articolo!


E’ lei la chiave di tutto, il collegamento tra il nostro essere interiore e il mondo esterno.

E’ lei che riflette lo stato di salute del micromondo che protegge , è lei che segnala reazioni a ciò che mangiamo, per lei la scienza sta facendo scoperte prima d’ora impensabili , è lei che valorizza quei mezzi di convenzione sociale chiamati vestiti ; sempre lei è espressione di bellezza della donna, attraverso lei un neonato riconosce la propria mamma e per questo serve il giusto tempo per instaurare quel legame fondamentale  e sempre lei deve essere al top soprattutto adesso che con la bella stagione cominci a scoprirti un po’ di più .

Per lei puoi fare tanto sia a casa che fuori casa. Piccoli passi , cose semplici apparentemente banali che ti aiuteranno a concederti tempo. 

Le mamme che mi seguono sono partite dalla guida “Home Beauty Routine”per il corpo. E’ gratis e la puoi avere a casa.

Basta solo che mi scrivi a isotta@esteticapermamme.it

 

Isotta

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Professioniste dell’estetica e del benessere del Mommy’s Beauty Lounge ti terranno sempre aggiornata sulle novità e i consigli più utili per te! La bellezza non può attendere!
Inserisci la tua e-mail per ricevere GRATIS tutti i nuovi approfondimenti targati Mommy’s.

rivista mommy's institute